Quale recupero è più importante per la Roma?

Questa prima parte di stagione della Roma è stata caratterizzata inevitabilmente dai tanti infortuni occorsi agli uomini di Fonseca. Problemi di varia natura, che purtroppo hanno penalizzato il percorso della squadra giallorossa finora.

Ora però le cose stanno cambiando. Sono molti, infatti, i giocatori della Roma che stanno finalmente recuperando la forma migliore. Tasselli fondamentali, che potrebbero permettere ai giallorossi di fare il definitivo salto di qualità.

Paulo Fonseca

Vediamo allora quali sono i calciatori che stanno tornando piano piano a disposizione di mister Fonseca in questi giorni. In modo da capire cosa ognuno di loro potrebbe dare in più alla causa giallorossa.

Diego Perotti

Diego Perotti è tornato a disposizione di Fonseca già da un paio di settimane. Il Monito ha addirittura giocato dal primo minuto con il Milan, disputando una buona gara. Poi però il mister non lo ha più messo in campo da titolare, concedendogli solo alcuni spezzoni.

Diego Perotti

È probabile quindi che Perotti stia ancora cercando di recuperare la sua forma migliore. D’altronde l’infortunio che ha avuto non è stato leggero. Sicuramente questa sosta per le Nazionali può aiutarlo tantissimo in tal senso, restituendo alla Roma il vero Monito.

Il pieno recupero di Perotti sarà importantissimo per i giallorossi. L’ex Genoa aggiungerà infatti talento, esperienza e corsa alla trequarti capitolina. In fondo parliamo di un giocatore che ha fatto 617 dribbling in carriera. In più Fonseca avrà finalmente con lui un rigorista infallibile dal dischetto. Una qualità che può sempre far comodo.

Cengiz Under

Cengiz Under è un altro infortunato tornato teoricamente già a disposizione di Fonseca da qualche partita. Al contrario di Perotti, però, il turco non ha disputato nemmeno una partita dal primo minuto in giallorosso nell’ultimo periodo. La sua condizione quindi doveva essere davvero approssimativa.

Cengiz Under

Ora però Cengiz ha giocato da titolare con la sua Nazionale e ha dichiarato di voler dare finalmente il massimo per la Roma. Ci aspettiamo che quindi arrivi presto il suo momento, forse anche già contro il Brescia al rientro dalla sosta.

Il recupero di Under potrebbe dare una svolta decisiva alla stagione giallorossa, soprattutto in termini di gol. Il turco è infatti uno dei calciatori della Roma con la più alta efficienza realizzativa in carriera (129%). Un fattore che è mancato tanto finora alla squadra di Fonseca, che purtroppo ha convertito in rete solo l’81% delle occasioni avute in questo campionato.

Amadou Diawara

Amadou Diawara si è rotto il menisco durante l’ultimo Roma-Cagliari. Un infortunio sicuramente serio, ma molto meno grave rispetto a quello che tutti avevano temuto sul momento. Tanto che il guineano ha potuto giocare già due spezzoni di partita nella settimana precedente alla sosta.

Amadou Diawara

Ora Diawara aspetta solo di allenarsi per bene e trovare minuti nelle gambe, in modo da tornare nelle migliori condizioni possibili. Il suo recupero è vitale per Fonseca, che in sua assenza ha dovuto inventarsi Mancini a centrocampo nelle scorse partite.

Tra l’altro Diawara sembra doverci ancora far vedere tutto il suo reale potenziale. Il guineano infatti ha tutto per diventare il miglior mediano della rosa giallorossa. Non a caso, prima di infortunarsi, era il giocatore con più palloni recuperati di media nella Roma (più di 4 ogni 90 minuti).

Henrikh Mkhitaryan

Henrikh Mkhitaryan si è infortunato durante Lecce-Roma del 29 settembre scorso. L’armeno sarebbe dovuto rimanere fuori solo per 3 settimane, in base a quanto comunicato dalla stessa società giallorossa. I tempi si sono invece dilatati a dismisura, tanto che Miki è tornato ad allenarsi in gruppo appena qualche giorno fa.

Henrikh Mkhitaryan

E così l’ex Manchester United dovrebbe rientrare tra i convocati nella prossima partita contro il Brescia, dopo quasi due mesi di assenza. Il suo recupero rappresenta un vero e proprio evento in casa giallorossa, visto anche l’entusiasmo che il suo acquisto aveva suscitato nell’ambiente capitolino.

Pure Fonseca è ovviamente molto contento della cosa. Non a caso dopo Parma-Roma ha detto: “Il rientro di Miki può perfino aiutare Dzeko a tornare al top”. In effetti con l’armeno la squadra giallorossa ritrova potenzialmente tanti gol e assist (d’altronde ne ha realizzati rispettivamente 135 e 108 in carriera). E soprattutto una qualità nel palleggio essenziale per il gioco dell’allenatore portoghese.

Lorenzo Pellegrini

Lorenzo Pellegrini è stato uno dei giocatori più importanti della Roma di Fonseca prima dell’infortunio. La sua presenza in campo era sempre benefica per la squadra, perché la riempiva di giocate di strabordante qualità.

Lorenzo Pellegrini

Ormai sono quasi due mesi che Pellegrini manca dal campo. Mesi in cui i giallorossi sono riusciti a vincere diverse partite, compensando la sua assenza attraverso dinamiche e strade diverse. La fluidità della manovra della Roma però non è più stata la stessa.

Ora, con il recupero del numero 7, i capitolini ritrovano il proprio trequartista titolare. Un giocatore in grado da solo di elevare il livello del gioco della squadra. Non a caso è ancora il giallorosso con più assist realizzati in stagione (4). Insomma, con lui in campo contiamo di vedere finalmente la vera Roma di Fonseca.

Accanito tifoso giallorosso, amante dell'arte e del complottismo di massa. Scrittore per puro diletto personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *