Cronaca Sbagliata di Napoli-Roma 1-1

Allo stadio San Paolo di Napoli va in scena Lazio del sud-Roma.

Roma che si presenta con Olsen tra i pali con tunica bianca, papalina e scarpe rosse.

Difesa a 4 composta da Santon, un Manolas in una di quelle serate in cui se la sente calla come l’omo gatto a Sarabanda, Jesus al posto di Fazio a cercare aiuti dal suo parente piú celebre e Kolarov in ciabatte largo a sinistra.

A centrocampo Nzonzi completa il centrocampo a 7 con i 6 De Rossi.

Itunder, Pellegrini ed El Shaarawy dietro a Dzeko.

Primo minuto: Aabbanga impone di iniziare senza Var, per dare un chiaro segnale al campionato.

Terzo minuto: Siparietto divertente: Maksimovic si avvicina alla panchina della Roma per chiedere un autografo a Rovazzi.

Ottavo minuto: Sparisce l’orologio dell’arbitro, partita sospesa per qualche minuto.

Quattordicesimo: Palla ad Under che arriva sul fondo e la mette dentro, Dzeko la spizza per El Shaarawy che é solo al centro dell’area di rigore, Ospina pare na salamella, 0-1 Roma.

Diciannovesimo: Milik spara in porta, Olsen la para indossando un cappello a cilindro e facendo roteare un bastone.

Ventiduesimo: Tagliali Alessá. Guarda Mario Rui, voi diventá come lui?

Trentaquattresimo: Salvataggio de Manolas co na scivolata che scippa la palla all’attaccante. I tifosi napoletani applaudono lo scippo <3

Quarantatreesimo: De Rossi si fa male e chiede di uscire, San Gennaro irrompe in casa mia chiedendomi per favore di smetterla e che lui non c’entra nulla.

Cinquantesimo: Tiro di Mario Rui, palla che si spegne a Posillipo.

Settantesimo: Attimi di paura a Roma quando entra un Bruno Peres biondo, ma per fortuna era un cambio per il Napoli.

Settantaquattresimo: Gol annullato a Mertens per fuorigioco.

Settantacinquesimo: Esce per infortunio anche Manolas, San Gennaro esce di soppiatto da casa mia.

Ottantaduesimo: Gol annullato a Mertens per fuorigioco.

Ottantatreesimo: Immobile minaccia Mertens sui social intimandogli di smetterla di copiargli lo stile.

Novantesimo: Palla in area della Roma, Kolarov se Brunoperesizza, arriva Mertens e fa 1-1, scusa Kolarov, é il T9, volevo scrive che sei fortissimo e sei il mio calciatore preferito.

 

Nato nel Delaware per volere della Mafia di Boston, la sua istruzione é stata finanziata coi fondi neri della Massoneria. Il suo sogno nel cassetto é cambiare il cognome in Baldissoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *