Edin Dzeko alla sua terza stagione in giallorosso

Edin Dzeko, capocannoniere della Serie A e dell’Europa League, si appresta a vivere la sua terza stagione con la maglia della Roma. Dall’alto dei suoi 29 gol in campionato, a cui vanno aggiunti i 2 in Coppa Italia e gli 8 in Europa League, dovrebbe teoricamente dormire sonni tranquilli. In realtà invece, non è proprio così. Edin Dzeko è un calciatore che sin dalle prime apparizioni dello scorso anno ha sempre diviso la tifoseria.

Sarà per quel suo strano modo di stare in campo, per quella bassa percentuale di trasformazione delle palle gol, per le sue movenze a volte goffe, ma il calciatore bosniaco non riesce davvero a mettere d’accordo i tifosi giallorossi. L’unico momento in cui Edin ha avuto l’unanimità di consensi, è stato dopo il gol alla Juventus, il 30 agosto del 2015. Dopo di allora, complice anche la difficile prima stagione, sia la tifoseria, sia l’opinione pubblica in generale, si sono molto spesso divise.

Andiamo ad analizzare un po’ di dati per fugare qualche dubbio su quello che sarà, a meno di clamorose sorprese, il perno dell’attacco della Roma di Eusebio Di Francesco.

Il bosniaco arriva nel calcio che conta nella stagione 2007-2008, in Bundesliga, al Wolfsburg. Il suo primo anno in terra tedesca è un po’ complicato. Solo 8 reti in 28 presenze in campionato, ed un solo gol nelle 5 partite disputate nella coppa nazionale. Nella stagione successiva arriva l’esplosione. 26 gol in 32 partite di Bundesliga, 6 reti in 2 presenze in Coppa di Germania, 4 gol in 8 partite di Coppa UEFA.

Le 26 reti trascinano il Wolfsburg alla conquista del titolo. Il terzo anno in Germania è in linea con il secondo. 22 gol in 34 partite di campionato, 2 reti in 2 partite di coppa nazionale, 4 gol in 6 partite di Champions League, una rete in 6 partite di Europa League. A metà della quarta stagione, a Gennaio, dopo 10 gol in 17 partite in Bundesliga, si trasferisce al Manchester City, dove però non brilla, fermandosi a 2 gol nelle 15 gare di Premier League disputate.

Il secondo anno al City è invece nettamente superiore: 14 gol in 30 partite e conquista della Premier League. Lo stesso vale per le due stagioni successive: 14 reti in 32 gare di campionato e 16 gol in 31 partite (con vittoria del campionato). Arrivano in queste stagioni anche 6 gol in Champions League ed Europa League e 15 nelle coppe nazionali. La stagione 2015-2016 invece è molto deludente con il bosniaco che viene di fatto messo da parte. Solo 4 gol in 22 partite, e poche gare disputate da titolare.

Le due stagioni giallorosse hanno rimarcato quelle di Bundesliga e Premier League. L’unica differenza sta nel fatto che a Roma Edin non è riuscito a vincere lo scudetto alla seconda stagione. Il numero di reti realizzate nell’ultima annata è il più elevato di sempre. I detrattori del bosniaco sottolineano il fatto che i gol non solo si contano, ma si pesano anche. L’accusa è quella di segnare gol non decisivi ai fini del risultato finale e, soprattutto, non andare in rete nei big match. In realtà questo è vero solo in parte.

Nell’ultima stagione Dzeko ha realizzato spesso gol che hanno sbloccato le partite oppure che le hanno ribaltate. Inoltre, analizzando il discorso delle gare importanti, non possiamo non ricordare il gol all’Inter, la doppietta di Napoli e la doppietta di San Siro contro il Milan, senza contare la tripletta di Villarreal.

Può sicuramente migliorare i termini di cattiveria, ma il fatto che sappia giocare a calcio, partecipando alla manovra in maniera attiva, lo colloca tra i calciatori che saranno i perni del gioco di mister Di Francesco. Le statistiche sono tutte dal parte di Edin. Il terzo anno conferma quello che di buono ha fatto nel secondo. Non c’è quindi, davvero nessun dubbio su chi dovrà guidare l’attacco giallorosso nella prossima stagione.

Abbonato di Curva Sud, vivo la Roma 365 giorni l'anno, 24 ore su 24. Mi batto per una informazione che possa essere la più oggettiva possibile, sempre a favore del bene della Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *