Gol e rabbia. Il precampionato di Mirko Antonucci

Tra i migliori giocatori di questa preseason giallorossa c’è sicuramente Mirko Antonucci. 5 gol e tanti assist, oltre che – ovviamente – prestazioni convincenti. Ma a convincersi deve essere Paulo Fonseca. In queste ore il tecnico portoghese sta valutando una permanenza in prima squadra di Antonucci che potrebbe così avere l’opportunità di giocarsi finalmente le sue chance in prima squadra. La luce di Mirko Antonucci in giallorosso si è accesa all’età di 13 anni quando Bruno Conti lo notò e lo portò tra le mura di Trigoria. Il ragazzo è un classe ’99 e dopo un anno, non proprio entusiasmante con la maglia del Pescara, è tornato alla carica per giocarsi le proprie carte e non terminare nuovamente nella lista dei cedibili.

Gol, assist, giocate e prestazioni convincenti. Ma soprattutto: rabbia!

Rabbia e gesti tecnici, gol e assist. Tutto questo è Mirko Antonucci in queste prime apparizioni giallorosse a tinte portoghesi. Un modulo che lo esalta nei movimenti e che gli consente di stringere verso il centro, più fiuta il gol e la porta avversaria più si sente a proprio agio. A testimonianza di ciò arrivano le parole dell’agente Paolo Paoloni che di lui dice: “Può giocare sia esterno d’attacco, ruolo in cui viene impiegato spesso, sia punta centrale ma anche da trequartista, posizione dove secondo me può esaltare al meglio le proprie qualità. A Pescara, poi, grazie al lavoro con un tecnico come Pillon, è migliorato molto anche nella fase difensiva”.

Contro il Gubbio dopo aver siglato la rete del 2-0, a pochi minuti dallo scadere colpisce il palo dopo una delle sue incursioni. Gesto di stizza e pallone calciato lontano, una rabbia rara da osservare nelle amichevoli precampionato. Abbiamo assistito anche a tre gol al Tor Sapienza e uno al Trastevere, ma adesso servono gol importanti. Servono reti in gare ufficiali. Qualcosa da imparare, qui – in quanto a rabbia, volontà e determinazione, qualche suo collega acquistato nelle ultime stagioni dal Re Mida Monchi, ci sarebbe.

Rendimento complessivo Primavera AS Roma, Prima Squadra AS Roma e Prima Squadra Pescara (Serie B). Fonte: Transfermarkt

Entourage e club ragionano sul futuro del ragazzo

Dopo 20 presenze con il Pescara senza mettere la propria firma sul tabellino dei marcatori Mirko Antonucci, in queste ore, sta valutando di farsi le ossa in prima squadra e attraverso il suo entourage sappiamo che le possibilità ci sono. La Football Trade Srl e nello specifico Paolo Paoloni, agente di Mirko Antonucci, non si sbilancia: “Rientrato alla Roma, futuro? Poi si vedrà. Ma filtra molto ottimismo sia tra le mura del centro sportivo di Trigoria che nel cuore di Antonucci e delle persone a lui vicine. Nelle prossime amichevoli più blasonate potrebbe effettivamente arrivare una decisione definitiva, ma una cosa è certe: la Roma non ha intenzione di privarsi del suo gioiellino a titolo definitivo, non senza la celebre ‘recompra’.

Sono l'eroe mascherato armato di carta e penna di cui non si sentiva proprio il bisogno, dipingo la realtà e vendo informazioni. Contro la stampa moderna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *