I 5 gol più belli di Nainggolan all’Olimpico

Oggi pomeriggio Radja Nainggolan tornerà per la prima volta all’Olimpico, dopo più di un anno dal suo addio alla Roma. Lo farà da avversario ovviamente, ma noi sappiamo che il Ninja è ancora molto legato ai colori giallorossi.

Per questo, Febbre da Roma ha deciso di omaggiarlo, rivivendo insieme a voi i suoi gol più belli segnati all’interno dello stadio capitolino. Reti più o meno importanti, ma sempre di grandissima qualità e strapotere fisico. Proprio le due caratteristiche principali di Radja Nainggolan.

Roma-Inter 1-1 (19/03/2016)

19/03/2016. La Roma ha cambiato allenatore da un paio di mesi. Sulla panchina giallorossa ora c’è Luciano Spalletti, che è tornato nella Capitale per risollevare le sorti della compagine romanista, dopo un brutto periodo di crisi.

In poco tempo il tecnico toscano è riuscito a rivoltare la squadra come un calzino, grazie al suo solito 4-2-3-1, fatto di solidità difensiva e attacchi in transizione. La mossa più importante si è rivelata però quella di avanzare Nainggolan nella posizione di trequartista centrale, un po’ come fu per Perrotta qualche anno prima.

Nel suo nuovo ruolo, il Ninja ha cominciato a segnare con una frequenza mai vista in carriera. Ed è diventato ancora più vitale nello scacchiere tattico giallorosso.

Questo gol contro l’Inter permette incredibilmente alla Roma di pareggiare una partita difficile a soli 6 minuti dalla fine. Dzeko liscia la palla malamente al limite dell’area di rigore, ma Nainggolan è lì, pronto ad avventarsi sul pallone per ribadirlo in rete.

Per arrivare prima degli altri, però, Radja capisce che non può correre normalmente fino alla sfera. E allora decide di tuffarsi in scivolata, scaraventandola in porta con una forza e una precisione sorprendente.

Il Ninja riesce così ad unire in questo gol le sue due più grandi abilità: il tackle, da sempre il suo principale punto di forza, e il tiro, la sua nuova sorprendente passione. Sintomo di un giocatore che con Spalletti sta diventando davvero fuori categoria.

Roma-Sampdoria 4-0 (19/01/2017)

19/01/2017. La Roma affronta la Sampdoria negli ottavi di finale di Coppa Italia. La squadra giallorossa punta a qualificarsi per i quarti il più agevolmente possibile. E per farlo si affida ovviamente a Radja Nainggolan.

Alla fine gli uomini di Spalletti vincono per 4-0, trascinati da una prestazione straordinaria del Ninja, che apre le marcature e realizza un doppietta di pregevole fattura.

Soprattutto il primo gol è davvero bellissimo. El Shaarawy cerca di servirlo in profondità, ma il passaggio viene intercettato. Allora Nainggolan arresta la sua corsa, sfrutta perfettamente il rimbalzo del pallone e tira al volo col collo del piede, disegnando una traiettoria imparabile, che scavalca il portiere avversario e si insacca in porta. Insomma, una di quelle reti che valgono da sole il prezzo del biglietto.

Roma-Juventus (14/05/2017)

14/05/2017. La Roma è in piena corsa per il secondo posto, necessario per qualificarsi in Champions League. Per farlo però serve sconfiggere la Juventus in casa alla terzultima giornata di campionato.

Nainggolan non è al meglio in quella settimana, ma decide comunque di scendere in campo. I giallorossi passano in svantaggio al 21′ minuto di gioco, a causa del gol di Lemina, ma riescono subito a ribaltarla, grazie alle reti di De Rossi ed El Shaarawy.

La partita però resta così ancora in bilico. Serve che qualcuno la chiuda al più presto. Ecco allora che sale in cattedra il Ninja, che si inserisce coi tempi giusti in area di rigore, chiamando il passaggio a Salah. L’egiziano è al limite dell’area e lo serve perfettamente, permettendogli di presentarsi davanti a Buffon.

Nainggolan ha tutto il tempo di stoppare il pallone, prendere la mira e sparare una conclusione potentissima, imparabile per chiunque nonostante sia sul primo palo. L’importanza e la bellezza del gol vengono però superate dalla magnificenza dell’esultanza.

Uno schiaffo nell’aria, a mimare la sberla data con quella rete a tutti gli odiati tifosi juventini. Per una delle più grandi soddisfazioni della carriera del Ninja e forse anche della storia della Roma.

Roma-Lazio 2-1 (18/11/2017)

18/11/2017. La Roma si appresta ad affrontare un derby ancor più importante del solito. Gli uomini di Di Francesco stanno andando molto bene e sono nelle prime posizioni della classifica. Battere i rivali cittadini stavolta vuol dire anche restare in corsa per lo scudetto.

Durante tutta la settimana, però, Nainggolan è dato dai giornali come indisponibile per il match contro i biancocelesti. Il Ninja ha infatti rimediato un infortunio abbastanza serio pochi giorni prima ed è praticamente impossibile immaginarlo già in campo.

Peccato solo che la parola “impossibile” non esiste nel vocabolario del belga. E così Radja riesce a recuperare in tempo, tanto da essere schierato dal primo minuto. Ovviamente tutti pensano però che non possa essere al meglio. Il rischio è che non sia in grado di dare il solito contributo alla squadra.

Anche qui però si sottovaluta la determinazione e la classe di Nainggolan. Non solo il Ninja gioca molto bene, ma è addirittura il migliore il campo. Tanto da rendersi protagonista di una prestazione straordinaria, culminata con il gol che regala la vittoria finale alla Roma.

Una rete che riassume bene l’incredibile forza del belga. Presa palla sulla trequarti, Radja la porta avanti di pura voglia e poi la tira rasoterra sul secondo palo, con una potenza e una precisione impressionante. Insomma, la dimostrazione vivente che niente è impossibile per Nainggolan. Per questo è sempre meglio non scommettere contro di lui.

Roma-Liverpool 4-2 (02/05/2018)

02/05/2018. La Roma deve sfidare il Liverpool nel ritorno della semifinale di Champions League, dopo il 5-2 dell’andata. Per passare quindi serve un’impresa fuori dal comune.

I giallorossi però hanno dimostrato di saper realizzare l’immaginabile già contro il Barcellona poche settimane prima. Ecco perché tutto il pubblico romanista spera che il sogno non si interrompa proprio ora.

Purtroppo la partita dice altro, con il Liverpool che segna due gol nei primi 25 minuti di gioco e chiude virtualmente la questione. La Roma però non si arrende e continua ad attaccare per tutto il secondo tempo, alla ricerca di un episodio che possa riaprire la contesa.

Per colpa dell’arbitro, però, ci riesce solo a 4 minuti dalla fine, proprio con Nainggolan. Il Ninja riceve palla sui 25 metri, la lascia scorrere quanto basta e poi tira una sassata terrificante di esterno destro, diretta verso il secondo palo.

Karius nemmeno si tuffa, e così la Roma passa finalmente in vantaggio. I giallorossi avranno modo di andare anche sul 4-2 all’ultimo secondo, sempre con Radja su rigore. Un risultato inutile, ma che dimostra ancora una volta che gli uomini di Di Francesco hanno meritato di essere stati protagonisti assoluti della competizione.

Quella rete dalla distanza di Nainggolan, però, resterà per sempre l’ultima su azione con la maglia giallorossa addosso. L’ultima gemma di un rapporto d’amore meraviglioso e intenso, durato 5 anni. Speriamo tutti ovviamente che sia stato pure l’ultimo gol di Radja all’Olimpico e che quindi oggi lui resti a secco. Forse, in fondo, lo spera anche lui.

Accanito tifoso giallorosso, amante dell'arte e del complottismo di massa. Scrittore per puro diletto personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *