Le notizie della settimana vol. 2

Ogni settimana della Roma è sempre ricca di spunti molto interessanti. Notizie vere o presunte, che spesso ci fanno riflettere, emozionare, perfino preoccupare. Ecco perché abbiamo scelto di dedicare un’intera rubrica ironica a tutto questo. Così da imparare a prendere un po’ meno sul serio ciò che accade in casa giallorossa.

Le chiavi di Smalling

Durante quest’ultima settimana sono arrivati i soliti auguri di Natale da parte dei giocatori della Roma. Praticamente tutti si sono dedicati a scattare le solite foto in famiglia, con l’albero dietro e tutto sistemato alla perfezione apposta per l’occasione.

La perfetta foto di Natale da mettere sui social secondo la comune tradizione

C’è un giocatore giallorosso però che ha deciso di andare controcorrente stavolta, sfidando le tradizionali consuetudini delle feste. Stiamo parlando di Chris Smalling, che si è fatto stranamente ritrarre in questa foto qui.

Bel modo alternativo di festeggiare il Natale, Chris

In quest’immagine, pubblicata su Instagram a Natale, Smalling ci appare sorridente nel centro di Roma, mentre tiene in mano più o meno un’infinità di chiavi. Una foto a tratti inquietante, che forse nasconde molto più di quanto è stato fatto trapelare ufficialmente (si dice che fosse il mazzo di chiavi della città). Ecco allora le ipotesi più plausibili che ci sono venute in mente per spiegare tutto questo.

1) Smalling l’escapologo

Innanzitutto Smalling potrebbe essere diventato un appassionato di escapologia. Il centrale giallorosso ama ormai costruire trappole mortali da cui deve liberarsi e scappare, prima di lasciarci le penne. Tutte quelle chiavi quindi sarebbero solo una piccola parte del suo nuovo spettacolo.

Lo show si chiamerà “Smalling in the eternal city” e si terrà al Colosseo. Tanti gli ospiti della serata: Bocelli, Sting, Beckham, David Copperfield, Gigi D’Alessio, Benji e Fede, Pucci, Alfonso Signorini, Raul Bova (ok, il budget è finito quasi subito). Il clou sarà proprio un trucco di escapologia, in cui Smalling dovrà aprire 185 lucchetti in 15 secondi e mezzo, altrimenti un gigantesco masso gli cadrà in testa uccidendolo senza pietà. In bocca al lupo Chris, ci mancherai.

2) Smalling il falsario

Un’altra spiegazione è che Smalling sia un falsario. In particolare sarebbe il più grande falsario di chiavi del mondo. I suoi prodotti sono i più richiesti nel panorama criminale, perché perfettamente identici agli originali.

La carriera da calciatore sarebbe quindi solo una copertura per Smalling, che in realtà si guadagna da vivere soprattutto con le sue tante chiavi falsificate. Ecco perché ogni tanto ha bisogno di pubblicizzare le sue opere, postando sui social il frutto del suo intenso lavoro. Gli affari vanno sempre più a gonfie vele.

3) Smalling l’ansioso

Smalling potrebbe anche essere semplicemente un tipo molto ansioso. Talmente ansioso che ha sempre paura di perdersi le chiavi di casa, non potendo più entrarci. Un evento che lo terrorizza profondamente.

Per questo Smalling si è fatto fare 645 copie delle proprie chiavi casalinghe, così da poter stare un po’ più tranquillo. Ora Smalling non ha più paura di non riuscire ad entrare in casa, ma solo di morire, prendersi il raffreddore, inciampare, incontrare un cane, un alieno o un coccodrillo, bere il latte scaduto, saltare con il piede sinistro. Niente di irrisolvibile in fondo.

4) Smalling ama le chiavi

Infine Smalling potrebbe essere solo un grande amante di chiavi. La sua passione non conosce praticamente confini, tanto da essere diventata una vera e propria ossessione.

Smalling infatti ha chiavi dappertutto. Sulle magliette, sui poster, sulle lenzuola, sui vasi. Anche il suo letto è a forma di chiave, così come i suoi divani e le sue mensole. Inoltre Chris ha un’intera collezione di chiavi di tutte le forme e i colori, composta da 116257 elementi e accanto a cui dorme gelosamente ogni sera.

Il piano di Friedkin

È notizia di questa settimana anche l’imminente chiusura dell’accordo definitivo tra Friedkin e Pallotta. Si sancirebbe così il passaggio di consegne alla guida della Roma. Una svolta epocale, che potrebbe cambiare per sempre le sorti del club giallorosso.

Dan Friedkin sorride. Chissà cosa ha in serbo per la Roma

I tifosi romanisti però si dividono sulla bontà di questo cambiamento. Alcuni sono davvero convinti che Friedkin sia un salto di qualità rispetto a Pallotta e che porterà la Roma in alto.

Versione 1: Friedkin butta un mare di soldi nella Roma

Altri invece non si fidano e pensano che alla fine non cambi molto tra l’uno e l’altro.

Versione 2: Friedkin e Pallotta si guardano a vicenda senza riuscire a distinguersi

Infine c’è chi sogna sempre il ritorno di un presidente romano e romanista, anche al costo di accontentarsi di Ferrero.

Versione 3: Friedkin in realtà è un Massimo Ferrero con l’accento texano

Non sappiamo ancora se Friedkin sia l’uomo della provvidenza, un altro Pallotta o Ferrero mascherato da imprenditore texano. Possiamo solo sperare che la cosa si concluda nel modo migliore possibile per la Roma.

Il calciomercato natalizio in GIF

Si avvicina anche l’apertura del calciomercato invernale. Ecco allora le notizie di mercato più succulenti della settimana, commentate sempre con le nostre strampalate e adorabili GIF.

-La Roma su Kean

-Everton e Lione su Nzonzi

Florenzi resta

-Il Bologna vuole Juan Jesus

Schick vuole restare al Lipsia

-Anche la Sampdoria su Petagna

-Petrachi punta Pau Torres

Rinviato l’annuncio del nuovo stadio

Negli ultimi giorni si è parlato anche di un comunicato già pronto per l’annuncio del nuovo Stadio della Roma. Una notizia subito smentita dal Comune, impaurito dalla possibilità che qualcuno potesse interpretarlo come qualcosa di utile per la città.

La faccia terrorizzata della Raggi quando l’altro giorno le hanno comunicato che forse stavano per fare qualcosa di buono per la città di Roma

Sono anni ormai che si parla di una chiusura imminente dell’iter dello stadio, ma ogni volta c’è un intoppo che ritarda l’inizio dei lavori. Molti non sanno però che in realtà sta andando tutto secondo i piani. Il Comune ha infatti stilato anni fa una lista di cose necessarie da fare prima di poter dare il via libera per il progetto di Tor di Valle. Ecco quali sono.

  • Completare le opere pubbliche attinenti
  • Riqualificare il Tevere
  • Terminare i lavori per i Mondiali del 1990
  • Sconfiggere il crimine
  • Catturare un drago volante
  • Tornare sulla luna
  • Uccidere Godzilla
  • Incontrare un unicorno
  • Scoprire l’origine dell’universo
  • Calcolare la formula della felicità
  • Stirare tutte le camicie di Frongia
  • Lavare la macchina di De Vito
  • Dire 10 Ave Maria
  • Sventare la Terza Guerra Mondiale
  • Non bestemmiare per un anno intero
  • Tappare le buche di Roma
  • Far rieleggere la Raggi come sindaco
  • Trovare la cura per il cancro
  • Conquistare il mondo

Insomma, ormai ci siamo. Lo Stadio della Roma non è mai stato così vicino.

Lettera aperta a Valverde

“Ad Anfield abbiamo avuto delle occasioni, ma poi abbiamo preso subito gol. Da un punto di vista psicologico, ci sono stati dei momenti in cui ci è successo quello che ci era successo contro la Roma”

Ernesto Valverde

Caro Valverde,

sono un tifoso romanista preoccupato per la tua salute. Sono due anni che tu e i tuoi giocatori parlate di Roma-Barcellona come un trauma da cui non vi siete ancora ripresi.

1-0

Per questo temo che non abbiate ancora superato quel terribile shock. È come se la vostra mente fosse incastrata in quella serata e non riuscisse ad andare avanti.

2-0

Ti scrivo quindi non per mettere il dito nella piaga, ma per sincerarmi delle tue condizioni e per incoraggiarti a superare quella tremenda rimonta. Le sconfitte nel calcio capitano, bisogna saper reagire.

3-0

Perciò ti invito a dimenticare quell’inaspettata e umiliante debacle. Sappi che tutti i tifosi romanisti sono con te. In fondo è anche merito tuo se due anni fa siamo riusciti ad andare in semifinale di Champions League… Grazie di tutto Ernesto. In bocca al lupo.

Accanito tifoso giallorosso, amante dell'arte e del complottismo di massa. Scrittore per puro diletto personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *