Roma

Quella voglia matta di AS Roma

Sarà bellissimo, viaggiare insieme, girare l’Europa e tifare per te… Roma.

Come se nulla fosse successo. L’addio di Daniele De Rossi, l’uscita di scena di Francesco Totti, una stagione piena di sofferenze. Antonio Conte che preferisce l’Inter, Gasperini che sceglie di restare a Bergamo, Edin Dzeko che vuole andare via e Gonzalo Higuain che gradirebbe restare alla Juventus.

Addirittura Nicolò Barella, dichiara che piuttosto che andare alla Roma, sarebbe rimasto al Cagliari.

Ma che ne sa questa gente? Ma come potranno mai capire cosa vuol dire essere tifosi della Magica?

Roma

Niente scalfisce l’amore dei tifosi giallorossi per la propria squadra. Nulla può fermare una passione. La Roma gioca la sua prima partita ufficiale a porte aperte, a Perugia, e subito il settore ospiti si tinge di giallorosso.

Potete raccontarci il ridimensionamento, il più brutto periodo della nostra storia, Baldini che ci odia. Potete scrivere e dire tutto quello che volete. La Roma sopravvive a tutto.

La Roma non sarà mai un calciatore singolo. Nemmeno un mito assoluto come Francesco Totti oppure una bandiera immensa come Daniele De Rossi.

La Roma è la Roma. Punto e basta.

“Cosa sei per me, spiegarlo non è facile, in una parola sola, tu sei la Roma”.

“Il primo gioco che, facevo da bambino, e che ci gioco ancora. Tu sei la Roma”.

“Guarda tutta questa gente che, ti segue e si innamora, devi esserne orgogliosa. Tu sei la Roma”.

Così canta Marco Conidi, nella canzone che simboleggia più di tutte l’amore che ogni tifoso giallorosso prova per la propria squadra.

Roma

C’è voglia di tifare la nostra Magica, c’è desiderio di vedere la maglia giallorossa. A prescindere da chi la indossa.

Il Perugia al Renato Curi o il Liverpool ad Anfield, è la stessa cosa.

Non conta l’avversario. Il tifoso va a vedere la sua amata squadra.

Cristiano Ronaldo o Bruno Peres non fa differenza. Chi indossa la nostra maglia, è il più forte di tutti. Non importa se certa gente bolla per pippe i nuovi arrivi e per campioni i partenti, bollati comunque per pippe finché erano nostri.

Niente e nessuno scalfirà l’amore immenso per questi colori. La Roma è un qualcosa che non si può spiegare. Solo chi prova amore per questi colori, lo può capire.

“Ovunque tu sarai, mai sola mai”.

Abbonato di Curva Sud, vivo la Roma 365 giorni l'anno, 24 ore su 24. Mi batto per una informazione che possa essere la più oggettiva possibile, sempre a favore del bene della Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *