Roma

Roma, vietato pensare alla Juventus

Roma – Torino, Ottavi di Finale di Coppa Italia, mercoledì 20 dicembre alle ore 17:30. Alzi la mano chi, quando ha visto la data di questa partita, non ha pensato che si giocasse tre giorni prima della gara più importante della stagione. La sfida contro i granata, avversari per nulla abbordabili, non può non essere influenzata da quella che avverrà 72 ore dopo.

Juventus – Roma rappresenta uno snodo fondamentale per capire quanto di vero ci sia nelle ambizioni tricolori dei giallorossi. Allo stesso modo, tuttavia, da troppo tempo non si porta a casa un trofeo. La Coppa Italia diventa quindi uno degli obiettivi primari della stagione della Roma. Il percorso disegnato dal sorteggio non è per nulla benevolo. Quarto di Finale eventuale in gara unica allo Juventus Stadium. Semifinale successiva, in doppia gara, contro il Napoli.

Roma

Vincere la Coppa Italia appare quasi più difficile rispetto alla conquista del campionato. Questa squadra, però, è la stessa che ha vinto il girone di Champions League contro Atletico Madrid e Chelsea. Per tale motivo diviene obbligatorio provarci fino in fondo. Ad iniziare proprio dalla sfida di oggi dove in palio ci sarà l’accesso ai Quarti di Finale.

L’avversario è di tutto rispetto ed inoltre, c’è la testa che rischia di essere già alla gara di Sabato sera. Per tali motivi, quella contro i granata non sarà una gara che potremo portarci a casa con facilità. Servirà la Roma vera, a prescindere dagli undici che andranno in campo. Il continuo turnover svolto dal mister sin dall’inizio della stagione, pone i giallorossi in posizione di vantaggio. Qualsiasi formazione andrà in campo oggi, conterrà comunque calciatori che sono stati protagonisti di questi primi quattro mesi di gare.

Sulla base di questa e della prossima partita, proviamo ad ipotizzare quella che potrebbe essere la probabile formazione.

Roma

In porta, confermato ieri in conferenza stampa da Di Francesco, giocherà Skorupski. Turno di riposo quindi per Alisson, che aveva finora giocato tutte le partite. In difesa dovrebbe essere il turno del duo Juan Jesus – Hector Moreno, già titolari insieme proprio nella gara di campionato contro il Torino. Sulle fasce spazio a Bruno Peres, ex della gara, ed a Emerson Palmieri, al rientro dal primo minuto dopo sette mesi. Kolarov non è stato nemmeno convocato, in via precauzionale.

A centrocampo dovrebbe giocare Gonalons in cabina di regia, con Lorenzo Pellegrini e Kevin Strootman al suo fianco. Reparto quindi di tutto rispetto, a dimostrazione che la rosa quest’anno è davvero molto competitiva. Stesso discorso per l’attacco. Con Defrel ancora fermo ai box, si ipotizza un turno di riposo per Dzeko, Perotti ed El Shaarawy. Il tridente offensivo sarà comunque formato da Patrik Schick, Gerson ed Under.

Roma

Per quanto mostrato finora, nonostante non dovrebbero essere della partita Alisson, Fazio, Manolas, Florenzi, Kolarov, De Rossi, Nainggolan, Dzeko, Perotti ed El Shaarawy, la formazione è comunque molto competitiva. La Roma non può permettersi di snobbare una competizione che ha già vinto nove nella sua storia. L’ambiente ha un estremo bisogno di vincere un trofeo.

Questo è chiaro nella mente di tutti, dall’allenatore fino all’ultimo dei calciatori. La partita di Sabato, tuttavia, anche a livello inconscio, può condizionare il rendimento dei nostri, come probabilmente è già accaduto nella gara contro il Cagliari. Per la Roma quindi, una ulteriore prova di maturità, prima del definitivo esame dello Juventus Stadium. Non sarà facile avere la meglio, ma non vi sono alternative. Conta solo vincere e passare il turno.

Abbonato di Curva Sud, vivo la Roma 365 giorni l'anno, 24 ore su 24. Mi batto per una informazione che possa essere la più oggettiva possibile, sempre a favore del bene della Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *