Top e Flop: Fiorentina – Roma 1 – 4

La Roma scende in campo a Firenze con il piglio della grande squadra che sa di avere tutto ciò che serve per chiudere l’anno con 3 punti. La partita è senza storia, i toscani ci provano ma la Roma è semplicemente superiore e lo dimostra in ogni zona del campo.

TOP

Andrebbero premiati tutti perché la prestazione è stata positiva in ogni zona del campo cerco, quindi, di indicare che si è distinto sopra gli altri

Lorenzo Pellegrini

Per Pellegrini non ci sono più parole: la palla che da a Zaniolo per il primo gol, la conduzione sul terzo gol ma in generale la pericolosità offensiva che genera sono da giocatore di livello superiore.

A volte ci si dimentica che Lorenzo ha solamente 23 anni (24 il prossimo Giugno).

Il gol è il giusto coronamento per una partita (ed un avvio di stagione) decisamente sopra le righe. Diamante.

Edin Dzeko

Con la prestazione fiorentina di Dzeko si potrebbe scrivere il manuale del numero 9 moderno.

Segna in area piccola (come un bomber), fornisce 2 assist (come un 10), scende fino a centrocampo per gestire il pallone (come un regista), controlla palloni alti per disinnescare il pressing viola (come un centravanti di manovra).

Dzeko è TUTTO questo unito alla sua indiscussa leadership all’interno dello spogliatoio.

L’impresa più ardua sarà sostituirlo degnamente quando sarà il momento. Monumento.

Paulo Fonseca

Tatticamente lo conoscevo ed ero certo avrebbe fatto bene a Roma perché è un allenatore intelligente e a cui piace studiare ed imparare.

Qui a Roma ne ho conosciuto anche il lato da leader dello spogliatoio: i giocatori credono in lui e in ciò che fanno e questa è la notizia migliore.

In molti, sbagliando, continuano a dire che si sia “adattato” al calcio Italiano; mai sciocchezza più grande fu proferita, la Roma è esattamente quella che aveva in testa l’allenatore ad inizio anno, qualche accorgimento per far rendere al meglio i giocatori è il tocco che fa la differenza tra un allenatore mediocre ed uno di alto livello. Condottiero.

FLOP

Quando fai 4 gol in trasferta e vinci agevolmente sarebbe ingeneroso “punire” qualcuno.

Ne approfitto, allora, per bacchettare i media, ho visto pagelle riportare 3 o 4 insufficienze oppure dare 6,5 a Dzeko.

Il mio consiglio rimane sempre di vederla la partita prima di dare un giudizio, si rischiano brutte figure.

Nato su Vulcano, arrivato sulla Terra, innamorato della Roma. Cerco di analizzarla con Logica e Razionalità. Accetto discussioni solo se frutto di ragionamento. Lunga Vita e Prosperità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *