Top e Flop: Genoa – Roma 1-3

La Roma ritrova la vittoria in campionato che mancava dall’ultima del 2019, lo fa con una prestazione convincente sul campo di un Genoa in crisi di gioco e risultati.

TOP

Amadou Diawara

Ormai ho perso il conto di quante partite è stato inserito tra i migliori in campo, Diawara è diventato il perno del gioco di Fonseca che, giustamente, ha deciso di non privarsene mai.

Conduce la regia e l’interdizione con la stessa intelligenza tattica, in assoluto la più grossa sorpresa della stagione.

Leonardo Spinazzola

Riportato nel suo ruolo sfodera una prestazione sontuosa, probabilmente la migliore stagionale; risponde sul campo a chi lo da per “rotto” (al fine di non prendersi le sue responsabilità).

Sempre pericoloso quando affonda sulla sinistra mette palloni invitanti per le torri giallorosse, alla fine si mette in proprio e propizia l’autogol dello 0-2. Risorsa.

Pau Lopez

Forse sul gol la sua uscita è avventata, anche se non lo ritengo il responsabile; si riscatta con una serie di parate nella seconda frazione da urlo.

Quella sul colpo di testa di Barreca e quella nel finale su Pandev sono da portiere di livello assoluto.

FLOP

Il rientro in campo

E dire che per tutta la stagione è stato uno dei nostri punti di forza, ieri il rientro in campo è stato tremendo con 15 minuti in cui il Genoa non ci ha schiacciato ma ha comunque controllato il gioco creando diverse possibilità da gol.

Un abbassamento di tensione che non dobbiamo permetterci.

Jordan Veretout

Ancora una partita sottotono per il motorino giallorosso, forse ha bisogno di tirare un po’ il fiato dopo 3 mesi vissuti a 100 all’ora. Impreciso e incostante non riesce nemmeno a far valere il suo fisico poderoso.

Nato su Vulcano, arrivato sulla Terra, innamorato della Roma. Cerco di analizzarla con Logica e Razionalità. Accetto discussioni solo se frutto di ragionamento. Lunga Vita e Prosperità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *