Top e Flop: Istanbul Başakşehir – Roma 0 – 3

Un primo tempo convincente basta alla Roma per travolgere l’Istanbul Başakşehir (che non perdeva dalla partita d’andata con noi) e avvicinarsi ai Sedicesimi di Finale di Europa League.

Buona la prova collettiva con qualche eccellenza da sottolineare.

TOP

Lorenzo Pellegrini

Lorenzo ha ripreso esattamente da dove aveva lasciato al momento dell’infortunio, fornendo un numero di assist e di giocate impressionante.

Ieri procura il rigore, poi realizzato da Veretout, e poi illumina con gli assist per Kluivert e Dzeko.

Impressiona la capacità di leggere il movimento dei compagni, gli manca un po’ di cattiveria in fase di realizzazione, per il resto siamo di fronte ad un talento straordinario di 23 anni.

Mancini e Smalling

Stavolta li metto insieme perché sono una coppia che da tranquillità, ieri sullo 0 a 0 la più grande occasione per i turchi, capitata a Crivelli, viene annullata da un intervento pazzesco (per tempismo e coordinazione) di Mancini.

Per l’inglese Smalling, invece, un’altra giornata in ufficio (come direbbero dall’altra parte dell’Oceano); annulla tutto ciò che gli passa vicino. Da blindare, ORA!

Jordan Veretout

Lo ammetto, ho un debole per lui. Come sapete lo indicavo come acquisto più importante, per caratteristiche, già da questa Estate e non mi sbagliavo.

Veretout ha tutte quelle caratteristiche che sono mancate alla Roma in questa stagione: aggressione, recupero palla, fisicità unite ad una tecnica di base importante.

Il fatto che sappia anche calciare rigori, punizioni e calci d’angolo è un di più che non fa mai male.

FLOP

Sono veramente in difficoltà nel trovare prestazioni negative nella partita di ieri in cui la Roma nel primo tempo ha chiuso la partita per poi controllarla nei restanti 45′ minuti, per questo motivo opterò per un solo Flop

La monetina sulla testa di Pellegrini

Sotto gli occhi di Erdogan in quello che dovrebbe essere un tifo tranquillo (e per la verità gli spettatori non erano poi moltissimi), arriva una monetina che colpisce e fa sanguinare il povero Pellegrini; Lorenzo non fa scene, non si butta a terra, non piagnucola si fa bendare e il gioco continua; resta il fatto increscioso su cui la UEFA dovrebbe prendere provvedimenti; per un caso analogo la Roma prese lo 0-3 a tavolino e due turni a porte chiuse e si parlò di sentenza leggera.

Nato su Vulcano, arrivato sulla Terra, innamorato della Roma. Cerco di analizzarla con Logica e Razionalità. Accetto discussioni solo se frutto di ragionamento. Lunga Vita e Prosperità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *