Top e Flop: Roma – Lazio 1-1

Una bella Roma, probabilmente la più bella del 2020, pareggia un derby che avrebbe meritato di portare a casa.

Roma superiore in ogni zona del campo che ha lasciato le briciole alla Lazio che può festeggiare per il miracolo di non aver perso.

TOP

Davide Santon

Preferito a Florenzi nel ruolo di terzino destro sforna una prova eccellente per qualità e quantità annullando Lulic. Quando sta bene si conferma terzino affidabile.

Bryan Cristante

Dopo la prova pessima di Torino tira fuori dal cilindro una prova eccellente: non fa rimpiangere Diawara e orchestra la manovra con precisione e forza fisica.

Cengiz Under

Domina la fascia e ridicolizza tutti quelli che provano a fermarlo, una quantità di dribbling riusciti come non se ne vedevano da tempo, ben tornato Cencio.

Paulo Fonseca

Sono mancati solo i tre punti ma la Roma ha dominato contro quella che molti definiscono la squadra del momento. Il duello a distanza con Inzaghi viene stravinto dal portoghese che non ha mai lasciato la profondità agli avanti biancoazzurri (o celesti o blu sono ancora indecisi) grazie ad un pressing ben portato e preciso.

FLOP

Pau Lopez

La palma del peggiore in campo non può che andare a lui: una topica colossale consente alla Lazio di trovare un insperato, quanto immeritato, pareggio.

Forse c’è un braccio di Acerbi che gli impedisce di saltare con le due mani ma lì la palla va giocata in sicurezza e rimessa in angolo. Peccato.

Jordan Veretout

Sarà che io mi aspetto sempre molto da lui: anche ieri mi ha dato la sensazione di non essere il giocatore che era a Ottobre Novembre; non certo una prova insufficiente ma al di sotto delle sue possibilità.

Nato su Vulcano, arrivato sulla Terra, innamorato della Roma. Cerco di analizzarla con Logica e Razionalità. Accetto discussioni solo se frutto di ragionamento. Lunga Vita e Prosperità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *