As-Roma-Women-trofeo-Petrucci

Women. Roma – PSG 5-7 d.c.r.

Roma – PSG 2-2 (7’, 34’ Huitema, 50’ Serturini, 83’ Bonfantini) 5-7 d.c.r.
Sequenza rigori: Zamanian (goal), Giugliano (goal), Lawrence (goal), Serturini (goal), Baltimore (goal), Ciccotti (parato), Huitema (goal), Bonfantini (goal), Hocine (goal)

ROMA (4-3-3): Pipitone (dal 46’ Ceasar); Erzen (dal 75’ Pettenuzzo); Di Criscio; Swaby; Bartoli (dal 72’ Soffia); Hegerberg (dal 84’ Ciccotti); Giugliano; Bernauer (dal 46’ Greggi); Thomas (dal 46’ Serturini); Thestrup; Andressa (dal 58’ Bonfantini).
A disposizione: Coluccini, Corelli, Corrado, Cunsolo, Severini, Zecca
Allenatrice: Elisabetta Bavagnoli

PSG (4-3-3): Criscione (dal 46’ Pinguet); Ould Hocine; Leguilly; Sombath; Baltimore; Guermazi; Lawrence; Zamanian; Enninger; Becho (dal 72’ Da Cruz); Huitema.
A disposizione: Lauer, Traore, Tchengang
Allenatori: Bernard Mendy e Jorge Quiroz

As-Roma-Women-formazione-trofeo-Petrucci

Formazione As Roma Women al trofeo “Luisa Petrucci”

Domenica scorsa, 8 settembre, allo Stadio Tre Fontane di Roma è andata in scena la seconda edizione del trofeo “Luisa Petrucci”. A confrontarsi la squadra di casa contro una delle più forti squadre europee, il PSG. La partita è terminata con il risultato di 2-2. Tuttavia ai calci di rigore ha prevalso la squadra parigina 5-7. Decisivo l’errore della giallorossa Ciccotti. Ma andiamo alla cronaca del match.

Pronti via e dopo pochi minuti, al 7’ è la squadra ospite a passare in vantaggio. Dopo una bella azione avviata dalla retroguardia, palla sui piedi di Becho che dopo un sombrero sulla Erzen innesca con un filtrante la canadese Jordyn Huidema, che non sbaglia.  0 – 1.
In questi primi minuti è il Psg ad essere padrone del gioco. Al 10’ la classe 2000 Baltimore fa un tiro-cross ma la Pipitone è attenta e para. La Roma non molla e dopo un minuto, all’11’ una grande cavalcata di Hegerberg innesca Thestrup, la quale riesce a scartare il portiere ma un difensore salva un goal ormai fatto. La Roma con il passare dei minuti cresce e al 14’ con una splendida azione partita sempre dai piedi della centrocampista norvegese Hegerberg lancia Thestrup che tira sul fondo. Pare essere una giornata negativa per lei. Infatti al 22’ stavolta è Swaby a passarle un buon pallone, ma Thestrup spreca ancora. Dopo 5 minuti Thomas prova a inventarsi un tiro da fuori ma il portiere ospite c’è e neutralizza la sfera. Quando ormai la Roma sembrava essere messa nella condizione migliore per pareggiare, il Psg raddoppia al 34’ con un forte tiro dal limite di Huidema: la palla scivola dalle mani di Pipitone e va in rete. 0 – 2.
Gli ultimi dieci minuti del primo tempo sono giocati alla pari dalle due squadre senza particolari episodi da segnalare. All’intervallo è Roma – PSG 0-2. Il pubblico nonostante il risultato applaude la squadra.

As-Roma-Women-goal-Serturini-trofeo-Petrucci

L’esultanza di Annamaria Serturini dopo il goal realizzato

Ricordiamo che il Psg è una squadra ormai ai vertici del calcio femminile internazionale, molto avanti nella preparazione rispetto alla Roma. Il campionato francese è iniziato infatti da due settimane. Entrambe le partite fin qui disputate hanno visto prevalere il PSG 7-0 all’esordio contro il Reims e 6-1 la settimana successiva contro il Metz. Da anni ormai la D1, cioè la massima serie transalpina è dominata dall’Olympique Lyon, (in cui milita anche la sorella della Hegerberg, Ada, pallone d’oro in carica) squadra capace di vincere 5 Champions consecutive. Ma il Psg negli ultimi tempi ha deciso di puntare molto sul settore femminile e i primi risultati si sono visti attraverso la conquista della Coupe du Ligue 2018. E oltre a questo, la squadra parigina disputerà quest’anno anche la Women’s Champions League in cui sfiderà nei sedicesimi di finale il Braga in un doppio confronto giovedi 12 e mercoledi 18.

As-Roma-Women-goal-Bonfantini-trofeo-Petrucci

L’esultanza di Agnese Bonfantini dopo il goal realizzato

Ritornando alla cronaca del match, la ripresa si apre con un cambio da parte degli ospiti e tre cambi nella squadra di casa: escono Pipitone, Bernauer e Thomas che vengono sostituite rispettivamente da Ceasar, Greggi e Serturini. Ed è proprio lei, la subentrata Annamaria Serturini ad accorciare le distanze al 48’: lancio dalla difesa, la retroguardia parigina rimane sorpresa e l’attaccante giallorossa a tu per tu con il portiere non sbaglia. 1 – 2.
La Roma crede nel pareggio e le squadre iniziano ad allungarsi. Al 55’ Huitema, nel cercare la tripletta personale, prova a scartare Ceasar, ma il portiere rumeno è attenta e devia in angolo. Al 57’ altro cambio per la squadra giallorossa: esce la brasiliana Alves, non particolarmente brillante ed entra acclamata dal pubblico di casa l’attaccante Agnese Bonfantini, andando a ricomporre i 2/3 del reparto offensivo dello scorso anno. Con il passare dei minuti, cala il ritmo della partita. Nonostante ciò la Roma è ancora protagonista con Serturini che sfiora il goal del pareggio. Al 72’ altro cambio per la formazione giallorossa: esce tra gli applausi il capitano Bartoli che viene sostituita da Soffia. Dopo 3 minuti è costretta ad abbandonare il terreno di gioco anche Erzen per un problema alla caviglia: al suo posto l’esordio di Pettenuzzo. Quando la partita volge alla fine, la Roma pareggia: all’83’ Serturini con una progressione entra in area, supera il portiere avversario, crossa al centro dove Agnese Bonfantini non può sbagliare a porta vuota. E’ 2 – 2.
All’84’ ultimo cambio per la Roma: esce Hegerberg, una delle migliori in campo, ed entra al suo posto Ciccotti. Negli ultimi istanti di gara, brividi per la squadra di casa con due splendidi salvataggi del portiere Ceasar.
Si va ai calci di rigore. Qui decisivo l’errore della romanista Ciccotti, che consegna la II edizione del trofeo “Luisa Petrucci” al Psg.
Nonostante il risultato finale, che ha visto prevalere la squadra ospite ai rigori, ad una settimana dall’inizio del campionato la Roma non può che essere soddisfatta della buona prova disputata al Tre Fontane.

As-Roma-Women-mister-Bavagnoli-trofeo-Petrucci

As Roma Women: mister Bavagnoli da indicazioni alla squadra

Queste le parole rilasciate al termine della partita dalla mister Betty Bavagnoli: “ In generale sono contenta perché c’è stata una reazione importante, anche se ci sono tante cose da migliorare, soprattutto in fase di costruzione, dobbiamo essere più coraggiose. Ci tenevamo tanto a questo trofeo e alla partita anche per l’avversario che abbiamo incontrato. Avevo chiesto alle ragazze una buona prestazione al di là del risultato. Siamo partite un po’ timorose e non siamo subito andate ad aggredire. Abbiamo lasciato tanto l’iniziativa all’avversario, ma nel secondo tempo siamo riuscite a recuperare la partita. Con questo test la squadra ha potuto rendersi conto della propria forza, dove può arrivare e con chi può competere. Il PSG è una realtà molto avanti rispetto a noi, ci ha messo in difficoltà però abbiamo giocato con la voglia di metterci alla prova. Abbiamo dimostrato di potercela giocare, bisogna continuare così ma dobbiamo essere più convinte. Contro il Milan sarà una bellissima partita ”.
Senza dubbio la protagonista del match è stata Annamaria Serturini, autrice di un goal e di un assist. Queste le sue parole a Roma Tv: “ Abbiamo fatto una buonissima amichevole, abbiamo avuto la voglia e la forza di recuperare la partita ed è stato un grandissimo test prima della sfida con il Milan in casa. Questi sono segnali positivi, di gruppo, di unione e di forza. Speriamo che il mio goal sia di buon auspicio. C’è tanto da fare quest’anno, non è importante chi segna ma raggiungere i nostri obiettivi ”.

Prossimo appuntamento domenica 15 settembre alle ore 12:30: al Tre Fontane c’è Roma – Milan valida per la prima giornata di Serie A Women 2019/2020.

Classe 2001. Tifoso della Roma, mi occupo del calcio femminile, in particolare la nostra AS Roma Women. Amare lo sport è amare la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *