Cronaca Sbagliata di Ajax-Roma 1-2

Roma ad Amsterdam per l’andata dei quarti di finale di Europa League.
Tra i pali Pau Lopez in una de quelle serate in cui pare n’incrocio tra Oliver Kahn e Mario Merola.
Difesa a 3 con Ibahahahhahahahnez, Cristante a soffrire Tadic quanto Leonarda Cianciulli soffriva la mancanza de sapone dentro casa e Gianluca Mancini, o come piace chiamarlo a me: “ndo cazzo scappi all’indietro? Piala pialaaaaaa”.
Sugli esterni da na parte Spinazzola giusto il tempo de permette a Bergomi la frase: “È l’uomo piú in forma”, dall’altra Bruno Peres, perché serviva na vittoria con l’handicap.
A centrocampo rientra Veretout, piú atteso de na canzone de Michael Bublé a Dicembre. Vicino a lui Diawara, che s’é fatto na foto de profilo davanti alla scritta Amsterdam facendola diventá Lamsterdam.
Sulla trequarti Pedro, uno che c’ha talmente tante coppe che casa sua pare un negozio de Yamamay. Pellegrini vicino a lui a rende il debutto europeo del portiere loro na puntata del Bagaglino.
Centravanti Dzeko, leggermente infastidito dal fatto che Martinez non se sia depilato il culo.

Minuto 1: Alla prossima edizione de Lol fateje vedé na diagonale de Bruno Peres, finisce la puntata in 8 secondi.
Minuto 5: Allegri ha firmato, 5 anni a 5 milioni l’anno.
Minuto 8: Spero che Tagliafico non abbia sorelle.
Minuto 29: Spinazzola si accascia e chiede il cambio, parte una serie di bestemmie da casa mia talmente forte che hanno chiuso Via della Conciliazione in via precauzionale.
Minuto 35: Sarri ha firmato, 8 anni a 4,5 milioni l’anno.
Minuto 39: Retropassaggio de Diawara, Mancini gioca a “the ball is lava” e vince. 1-0 Ajax.
Minuto 43: Juric ha firmato, 12 anni a 6 milioni l’anno piú na roulotte su via de Salone.
Minuto 46: Ad ogni palla toccata coi piedi da Pau Lopez la statuina de Padre Pio sul mobile de casa mia se allontana da me de 2 metri.
Minuto 52: Ibanez decide che in fondo gli insulti presi al Derby non erano poi tanto male e abbatte in area un attaccante olandese dopo aveje passato lui stesso il pallone. Rigore.
Minuto 53: Tira Tadic, para Pau Lopez. Spontaneamente me spoglio, me inginocchio a braccia larghe ed appare davanti a me la vergine Maria, incredula quanto me, venuta a giustificá la cosa dicendo che la famiglia sua non c’entra nulla con quanto appena successo.
Minuto 57: Sono ancora in ginocchio quando Pellegrini tira na ciavattata su punizione addosso al portiere che decide de richiede la 104 in video. Maria, ancora davanti a me insiste nel dire che non ha idea di cosa stia succedendo ma che non dipende da lei e che la devo lasciá in pace che c’ha da fá.
Minuto 62: Brobbey uno contro uno con Pau Lopez tira a botta sicura ma Pau fa un miracolo, guardo Maria con un mezzo sorrisetto in attesa di un suo cenno.
Minuto 70: Altra grande parata di Pau Lopez, inizio a tremare ed un profumo di rose e violette pervade tutta casa mia.
Minuto 78: Ammonito Bruno Peres che era diffidato e salterá il ritorno, me alzo ed abbraccio Maria, in assoluta estasi mistica prometto de famme prete e de regalá tutti i miei averi ai poveri.
Minuto 80: Altro intervento incredibile di Pau Lopez, Maria se rende conto de avé fatto na cazzata a vení da me e me guarda evidentemente a disagio cercando un modo pe andassene senza ferí i miei sentimenti.
Minuto 87: Ibanez tira na Punto 1.4 turbodiesel sotto alla traversa, Maria in evidente difficoltá esclama un “ma porca troia” a mezza bocca, me guarda non sapendo cosa aspettarsi, io inizio a piangere e pregando in latino benedico la coca cola che ho davanti.
Minuto 91: Il raccattapalle dell’Ajax viene da una lunga tradizione familiare di raccattapalle, era raccattapalle la madre, era raccattapalle la nonna ed é raccattapalle pure la sorella.
Minuto 94: Gattuso ha firmato, 25 anni a 3,7 milioni l’anno.

Nato nel Delaware per volere della Mafia di Boston, la sua istruzione é stata finanziata coi fondi neri della Massoneria. Il suo sogno nel cassetto é cambiare il cognome in Baldissoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.