Cronaca Sbagliata di Bologna-Roma 1-2

La Roma a Bologna per il quarto turno di Serie A.
Fonseca schiera Pau Lopez tra i pali che si conferma portiere dotato di pratiche e funzionali dita.
A destra Florenzi che pensa sia ancora il derby quando se ritrova davanti Diks.
Terzino sinistro Kolarov in una de quelle serate in cui se je dai na punizione te conviene ricomincià er gioco direttamente da centrocampo.
Al centro Fazio che sembra essere tornato quello pre-lobotomia e Mancini, che uscirà prima perché Pairetto c’ha la mamma puttana.
Cristante e Veretout in mediana che pare na puntata de star wars ma coi led attaccati sui cazzi a mo de spade laser.
Kluivert largo da na parte…largo dietro per la precisione, Mghhgkktyrian dall’artra a fa sembrà Denswil un cognome semplice.
Pellegrini dietro la punta che per 92 minuti e 47 secondi vede meno palle de un paio de jeans coi risvoltini ma solo perché je bastavano 13 secondi.
Unica punta Dzeko in una de quelle serate in cui je mancava solo de pisciaje nel brodo dei tortellini.

Minuto 1: Fonseca lascia a casa Perotti, Smalling, Under e Zappacosta per non far sentire sola la moglie del signor Pairetto.
Minuto 8: Gioco interrotto per cercare di capire il motivo per cui Medel assomiglia così tanto ad un carlino.
Minuto 17: Piccola statistica: L’ultimo gol di Destro in Serie A era lo stesso giorno della breccia di Porta Pia.
Minuto 30: Orsolini entra in area e prova a saltare Fazio che gli toglie palla, portafoglio, voglia di vivere e dignità.
Minuto 37: Sui maxischermi dello stadio va in onda la pubblicità di Alberto Angela che nella prossima puntata di Ulisse parlerà dello scheletro trovato alla Metro Piramide e di come le nuove tecnologie sono riuscite a svelare che si tratta di Javier Pastore.
Minuto 49: Calcio di punizione per la Roma, il resto non serve nemmeno dirlo.
Minuto 51: Ok
Minuto 53: Rigore solare quanto Torino. 1-1
Minuto 55: Giallo per Tomiyasu, scopa.
Minuto 68: Pau Lopez fa na parata su Soriano che al confronto Gesù era Il mago Forrest.
Minuto 72: Dentro Smalling fuori Zappacosta. Brava signora.
Minuto 85: Mancini esce prima pe andà a da il cambio a Smalling, Zappacosta, Under e Perotti ormai esausti.
Minuto 86: Entra Jesus, fino a quel momento insultato da tutti.
Minuto 86: Rettifica, lo Jesus insultato era l’altro.
Minuto 93: Veretout spisella l’intera difesa del Bologna, apre per Pellegrini che spennella per Odino che addrizza cazzi peggio della signora Pairetto.
Minuto 94: Comunicato furioso di Save the Children contro lo spreco di bambini causato a Roma dal gol di Dzeko.

Nato nel Delaware per volere della Mafia di Boston, la sua istruzione é stata finanziata coi fondi neri della Massoneria. Il suo sogno nel cassetto é cambiare il cognome in Baldissoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.