Cronaca Sbagliata di Gent-Roma 1-1

Per i sedicesimi di Europa League la Roma vola in Belgio in casa del Gent.
In porta Pau Lopez, preciso nei rinvii quanto Pamela Prati quando je chiedono l’età.
Sulla sinistra Kolarov, completamente a suo agio nei Paesi Bassi, a destra Spinazzola, più spaesato de Brunetta quando mangia al giapponese e lo fanno pagà per intero nonostante sia alto meno de 1,20.
Centrale Mancini in una de quelle serate in cui se vola na figura da scemo a Re de Roma e lui sta a Frascati trova la Tuscolana senza traffico e riesce a falla.
Smalling vicino a lui che ormai se dovrebbe chiamà Bigging honoris causa.
Alla regia Cristante con la classe e la sobrietà dei Vanzina, Veretout vicino a lui che come tutto il Gent salterà il prossimo turno.
Carles Perez largo a toccar meno palle dei telespettatori durante na telecronaca de Marchegiani, Kluivert dall’altra parte così veloce che ha segnato al ventinovesimo mentre esultava per il suo gol al ventinovesimo.
Dzeko davanti non risente affatto di San Siro senza spettatori.

Minuto 1: Gent é l’acronimo di Gioite Entusiasti Nzonzi Tornerà.
Minuto 4: Cristante cade rendendo stupide tutte le teoria sullo scopa challeange.
Minuto 8: Mhgktrian, Odjidjia-Ofoe e Ngadeu-Ngadjui se abbracciano tra loro commossi.
Minuto 15: Per Kluivert é il 6 Marzo.
Minuto 16: Anche per Fazio é il 6 Marzo. 2008.
Minuto 25: Mancini e Spinazzola coprono l’area de rigore con la stessa efficacia con cui Valentina Nappi se copre er culo. 1-0.
Minuto 29: Palla Pornhubiana de Mhkitaqualcosa per Kluivert che fa 1-1.
Minuto 40: Jean Michel Ngadeu Ngadjuji ha talmente tanti nomi e cognomi che deve esse nato da n’orgia.
Minuto 45: dopo tre quarti d’ora col cazzo de Smalling appoggiato alla schiena Depoitre cammina come Giulio Andreotti.
Minuto 67: Dentro Santon, a sto punto se l’obiettivo era umiliare così i poveri belgi forse era meglio mettere in lista Bruno Peres.
Minuto 74: Palla a Santon che la raccoglie con le mani, partita fermata 5 minuti per consentirgli di capire le regole del gioco.
Minuto 79: Dentro Fazio.
Minuto 85: Fazio raggiunge la nostra area de rigore.
Minuto 90: Fine partita.
Stamattina alle 4: Fazio arriva sotto la doccia.

Nato nel Delaware per volere della Mafia di Boston, la sua istruzione é stata finanziata coi fondi neri della Massoneria. Il suo sogno nel cassetto é cambiare il cognome in Baldissoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.