Cronaca Sbagliata di Istanbul-Roma 0-3

Per la penultima giornata del girone di Europa League la Roma va ad Istanbul.
Pau Lopez in porta in una di quelle serate in cui si vedono meno tiri de una de Umberto Smaila.
Kolarov a sinistra piú bisognoso de riposo delle ginocchia de Taylor Mega.
Al centro Smalling e Mancini che con altre 3-4 prestazioni simili me manderanno da favorito al mondiale de calciobalilla per quanto me stanno a fortificà il polso destro.
Santon a destra pe falle n’attimo più equilibrate.
Mediani Diawara, più in crescita der ciuffo de Radu e Veretout, talmente elegante che Verona-Roma la trasmetteranno su ModaTv.
Zaniolo largo a rende la vita de Clichy na 24 ore no stop de “Sentieri”, Kluivert dall’altra parte talmente veloce che al ventiquattresimo del secondo tempo già aveva iniziato a dribblà Kumbulla e Miguel Veloso.
Pellegrini dietro la punta in una de quelle serate in cui potrebbe rivendicà la Val D’Aosta come sgabuzzino privato e risultà credibile.
Unica punta Dzeko che per l’occasione confonde squadra turca con alla turca.

Minuto 1: L’Unione Europea apre un fascicolo sul comportamento di Zaniolo nei confronti di Clichy, considerato lesivo dei diritti umani.
Minuto 6: Il fisico di Crivelli non é adatto al gioco del calcio, ma lui non lo sa ancora.
Minuto 14: Smalling nomina Kahveci cavaliere appoggiandogli il cazzo sulla spalla.
Minuto 25: Kluivert va così veloce che l’arbitro se confonde e fischia la fine del primo tempo.
Minuto 30: Rigore per la Roma, sul dischetto va Veretout, talmente elegante che lo batte cor mignolo alzato.
Minuto 37: Skrtel c’ha più vocali che palle recuperate.
Minuto 41: Gol di Kluivert, che in realtà vista la sua velocità stava già a esultà dal minuto 39.
Minuto 45: Palla masturbogena di Pellegrini per Odino che fa 0-3.
Minuto 46: 3 in 15 minuti, l’ultima volta che era successo era stata la mamma de Collum.
Minuto 49: Pellegrini pianta il cazzo talmente tanto a fondo nel culo di Epureanu che quando il difensore riesce a tirarlo fuori diventa Re Artù.
Minuto 55: Entra Robinho, se avvisavano prima se portavamo Riise e Julio Baptista.
Minuto 60: Pellegrini talmente convincente che il pubblico di casa lo omaggia lanciandogli regali dalla tribuna. Bel gesto.
Minuto 74: Pau Lopez tocca la prima palla, la sua grattandose.
Minuto 80: Mhgfrtjkian, appena entrato, ha comunque più consonanti de n’album de Vasco Rossi.
Minuto 90: Okan é alto quanto er dischetto del rigore.

Nato nel Delaware per volere della Mafia di Boston, la sua istruzione é stata finanziata coi fondi neri della Massoneria. Il suo sogno nel cassetto é cambiare il cognome in Baldissoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.