Cronaca Sbagliata di Roma-Gladbach 1-1

Sotto na pioggia che pareva Pasquetta, la Roma ospita il Borussia Monchuarcosa.
In porta Pau Lopez a pià talmente tanta acqua che a fine partita sembrava Cataldi.
Spinazzola e Kolarov terzini, ai quali va il plauso e la commozione dei tifosi tutti per il coraggio.
Fazio centrale insieme ad uno Smalling al quale se dai na pizza in faccia é come aveje battuto er cinque.
A centrocampo Jordan “Padre Nostro che sei nei cieli, preservalo e custodiscilo in buona salute nei secoli dei secoli, amen” Veretout ed un Mancini adattato in una de quelle serate in cui se se sgrulla il cazzo provoca un terremoto.
Kluivert largo di ruolo e di fatto, Zaniolo dall’altra parte, che non sarà Esposito ma anche lui é buonino.
Trequartista Pastore, che vista la fatica del campo bagnato altri 90 minuti probabilmente li rifà a Gennaio.
Dzeko unica punta con la sua classica mascherina soft porn.
Minuto 1: L’allenatore del Gladbach pareva n’incrocio tra un cantante neomelodico napoletano e no spacciatore de San Basilio.
Minuto 12: Attimi di tensione quando Kolarov chiede all’arbitro come cazzo facciano Embolo e Zakaria ad esse svizzeri.
Minuto 20: Pastore é utile quanto Paolo Ruffini.
Minuto 32: Angolo di Veretout (Dio proteggilo), gol di Zaniolo.
Minuto 33: Proteste dei tedeschi secondoni quali il gol di Zaniolo sarebbe da annullare perché fatto con la mano.
Minuto 35: Ridacce la Mazda Fabié, é nostra.
Minuto 45: Piove talmente tanto che in tribuna Tevere organizzano dei corsi de Sub durante l’intervallo.
Minuto 48: Il premuroso Mancini pe protegge Kramer dal freddo je arrotola il cazzo attorno al collo per tutta la partita.
Minuto 56: Il figlio de Collum assomiglia al postino.
Minuto 62: Dentro Perotti, la sua ultima presenza europea era Roma-Impero austro-ungarico allo stadio Nazionale.
Minuto 75: Dentro Antonucci che se rivelerà utile quanto un preservativo nella borsa de Malika Ayane.
Minuto 82: Collum tifa Dundee.
Minuto 94: Smalling prende na palla in faccia, abitudine che la moglie de Collum é solita avere quando lui é fuori.
La faccia é collegata al collo che é collegato alla spalla che é collegata al braccio, rigore.
Minuto 90: jullien

Nato nel Delaware per volere della Mafia di Boston, la sua istruzione é stata finanziata coi fondi neri della Massoneria. Il suo sogno nel cassetto é cambiare il cognome in Baldissoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.