Cronaca Sbagliata di Roma-Inter 2-2

Mister Fonseca sceglie ancora una volta il 3412 che tanto bene sta facendo in questo periodo per affrontare l’Inter.
Davanti a Pau Lopez il terzetto arretrato é composto da Mancini, in una de quelle serate in cui Lautaro tocca meno palle coi piedi che con la lingua, Ibanez che se fa n’artro paio de partite così ho trovato chi votà alle prossime elezioni e Kolarov, uno che la diagonale crede sia la moglie del responsabile comunicazione della Lazio.
In fascia Bruno Peres dalla parte de Young, che era meglio per l’inglese se je stupravano la nonna, avrebbe passato na serata meno agitata. Spinazzola dall’altra parte a mostrare la sua preziosa duttilità nel duplice ruolo di esterno di centrocampo della Roma ed ala dell’Inter.
In mezzo al campo Veretout pretende che Gagliardini se fasci la testa de bianco pe appoggiacce le palle in modo più elegante e Diawara messo li per dare centimetri al reparto.
Cosmopolitan fa compagnia ad un Pellegrini sulla trequarti preciso ed elegante quanto na lavatrice in centrifuga.
Centravanti Dzeko in una de quelle serate in cui a fine partita te devi chiude in bagno cor video del passaggio a Spinazzola sul gol a masturbatte per forza, perché é giusto così.
Minuto 1: L’arbitro non fa iniziare la partita perché contando i giocatori in campo si accorge della presenza di 2 Bastoni.
Minuto 2: Come non detto, uno dei 2 era Diawara, si comincia.
Minuto 6: Palla nello spazio per Sanchez, Ibanez lo anticipa, gli toglie il pallone, la dignità, le speranze per il futuro, l’amore per la famiglia e la fede in un qualcosa di superiore.
Minuto 12: Angolo per la Roma, Mancini svetta da solo ma é preciso quanto na traiettoria de Vettel.
Minuto 15: Angolo per l’Inter, Kolarov va a saltare ma é colto impreparato dal fatto che non sapeva che la palla si potesse crossare alta, arriva De Vrij e la butta dentro. 0-1.
Minuto 16: Lautaro prova ad anticipare Ibanez, ha le stesse probabilità che ho io de mette incinta Jennifer Aniston.
Minuto 28: Il duello Young-Bruno Peres sulla fascia pare n’incontro de boxe tra Mara Maionchi ed il Mike Tyson del 1999.
Minuto 43: Kolarov é a suo agio nelle marcature quanto Brunetta nel prendere le cose sopra all’armadio.
Minuto 46: Assist bucamutande de Dzeko per Spinazzola, 2-0 Inter.
Minuto 46: Ah no.
Minuto 57: Dzeko e Kardashan tirano insieme come non si vedeva all’Olimpico da quando potevano ancora entrà i tifosi e si recavano in bagno prima della partita. 2-1.
Minuto 67: Esce Young, per lui é la fine di un incubo, potrà finalmente riabbracciare i familiari e tornare ad una vita quasi normale.
Minuto 69: Entra Lukaku, esce Diawara perché 3 Bastoni so veramente troppi.
Minuto 74: Esce Ibanez mezzo acciaccato, a dimostrazione che Dio c’é ed ha bisogno di essere motivato.
Minuto 80: Dentro anche Perotti, ormai sta a diventà scapoli ammogliati.
Minuto 85: Spinazzola scoordinato in area della Roma calcia e l’arbitro da rigore all’Inter, dalle immagini possiamo peró vedere che prende palla piena. De Moses.
Minuto 86: Rigore per l’Inter, Lukaku freddo quanto i vip ormai laziali. 2-2.
Minuto 95: Fonseca incazzato nero con la società colpevole di non aver avvisato Spinazzola che lo scambio a Gennaio era saltato.

Nato nel Delaware per volere della Mafia di Boston, la sua istruzione é stata finanziata coi fondi neri della Massoneria. Il suo sogno nel cassetto é cambiare il cognome in Baldissoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.