Pellegrini

Cronaca Sbagliata di Roma-Lazio 3-1

Si parte tra le polemiche per la scelta di far giocare il Derby di Roma di Sabato alle 15, cosa che favorisce di gran lunga la Lazio, più abituata a tale orario e giorno, avendoli praticati per 11 anni.

Lazio che scende in campo rimaneggiata dovendo rinunciare al bomber Piola.

 

La Roma si schiera con Olsen tra i pali, Santon terzino destro a scoattare allegramente palla al piede, Manolas in copertura su Fazio, che però riesce ugualmente in un assist delizioso per Immobile, Kolarov a sinistra a provocare erezioni anche nei cuori più impavidi.

A centrocampo De Rossi e Nzonzi a brutalizzare gente, con Pastore schierato trequartista in modo da confondere gli avversari che vedendo quel nome ad un certo punto non capiscono più quali sono loro e quali siamo noi.

Davanti Florenzi, El Shaarawy ed uno Dzeko con la simpatia di un ragazzo appena entrato nella pubertà.

Minuto 3: Immobile è in fuorigioco

Minuto 4: Immobile è in fuorigioco

Ventiduesimo: Inzaghi fa notare al quarto uomo che il campo é leggermente in discesa e questo danneggia la Lazio.

Trentaseiesimo: Il polpaccio di Pastore dimostra di essere romanista fracico e fa in modo di far entrare Pellegrini.

Quarantesimo: Inzaghi fa notare al quarto uomo che la divisa della Roma è di un colore troppo vivace e questo distrae i calciatori laziali.

Quarantacinquesimo: Palla in area, El Shaarawy e Ramos si scontrano con Scaroccia, la palla arriva a Pellegrini che si gira e la infila col tacco che manco io ar parco giochi pe’ fa er coatto…1-0

Cinquantatreesimo: esce un Luis Alberto in forma smagliante ed entra un Correa che risulterà incisivo quanto Leone di Lernia nella storia del Rock americano anni 70.

Cinquantottesimo: Immobile in fuorigioco.

Sessantesimo: Immobile in fuorigioco.

Sessantottesimo: Fazio decide che la partita dovrà esse epica e l’uno a zero se lo sbatte al cazzo, manda in porta Immobile e regala 3 minuti de gioia a gente in difficoltà, dimostrando anche di avere buon cuore.

Settantesimo: Badelj abbatte Pellegrini lanciato in porta, calcio di punizione dal limite con Kolarov in campo…

Settantunesimo: Kolarov mette la Lazio a pecora, e si sputa sul pene.

Settantaduesimo: Pacata esultanza di Kolarov che pare n’incrocio tra Maurizio Mattioli e Er Faina.

Ottantunesimo: Entra Caicedo. Immobile è in fuorigioco.

Ottantaseiesimo: Angolo di Pellegrini, Fazione sbuca sopra a tutti e me provoca un durello che persiste da un paio d’ore.

Ottantottesimo: Inzaghi fa notare al quarto uomo che Fazio si scrive quasi come Lazio e quindi il gol sarebbe quantomeno da condividere.

Novantaquattresimo: Immobile è in fuorigioco.

 

Nato nel Delaware per volere della Mafia di Boston, la sua istruzione é stata finanziata coi fondi neri della Massoneria. Il suo sogno nel cassetto é cambiare il cognome in Baldissoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.