Cronaca Sbagliata di Roma-Lecce 4-0

Per ospitare il Lecce Fonseca si affida a Pau Lopez tra i pali, uno con più capelli che rinvii giusti.
In difesa a sinistra Kolarov che se il centravanti della Roma in questi anni fosse stato alto uno e dieci avrebbe fatto più gol de testa de Pruzzo.
Centrali Smalling e Mancini in una di quelle serate in cui Lapadula rimpiange il vecchio amico Daniele.
A destra Bruno Peres a ricordacce che la vita prima o poi finisce e che tanto vale falla finì in fretta.
Cristante cura la regia con la velocità de un lungometraggio francese anni 70.
Veretout vicino a lui talmente elegante che alla maglietta sua la Nike ha provveduto a mette le due codine tipiche del tait.
Esterni Under (o na Panda 1.2 multijet rossa, non s’é capito bene) ed uno Mhgfrtian talmente ispirato che Petriccione non é uscito, l’hanno dovuto sostituì perché se l’era legato al cazzo lui.
Pellegrini trequartista lucido sotto porta quanto la folla in metro davanti ad un colpo de tosse sto periodo.
Centravanti Odino che col gol numero 102 raggiunge finalmente Mariolino Corso e Beccalossi.

Minuto 1: Under é il figlio de Liverani.
Minuto 4: Attimi di ilarità quando Mancini va a chiedere un selfie a Barak scambiandolo per Mara Venier.
Minuto 12: Bruno Peres é il coronavirus.
Minuto 13: Mhktyrasgh da na palla ad Under da cazzo sbattuto sotto al mento, Under fa 1-0.
Minuto 22: Mancini a terra, a Bruno Peres compare la scritta error 404 in fronte e se spegne lanciando il Lecce in porta, Smalling je da de ctrl-alt-canc.
Minuto 35: Il naso di Lucioni é in fuorigioco anche quando il Lecce é in difesa.
Minuto 37: Assist de Odino per Mhgftrian che fa il 2-0, Conte entusiasta.
Minuto 43: Se Smalling pia er Coronavirus lo debella in du ore a mani nude.
Minuto 50: Lapadula c’ha il baffetto che puzza ancora de palle.
Minuto 57: Liverani ed Under vicini parono Aldo Fabrizi e no specchio.
Minuto 66: Entra Tachsidis, mancano solo Piris e Schick, Bruno Peres ce sta.
Minuto 69: Gol de Dzeko in possibile fuorigioco, poi Jack ‘o Melly se ricorda de esse Jack il riommer e manco lo riguarda. 3-0.
Minuto 75: Liverani chiede all’ arbitro de non da recupero che je se scoce la cena.
Minuto 80: Carles Perez serve Kolarov che fa 4-0. Chi ha fischiato c’ha la mamma Lapadula.
Minuto 81: Dentro Kalinic, incisivo quanto il nastro giallo che mettono le guardie per non fa parcheggià le macchine sui marciapiedi di fronte allo stadio.
Minuto 85: Kalinic me fa sembrà er Coronavirus na speranza per il mio futuro.
Minuto 90: L’ultima vittoria della Roma in campionato ce stava l’emergenza della peste in Europa.

Nato nel Delaware per volere della Mafia di Boston, la sua istruzione é stata finanziata coi fondi neri della Massoneria. Il suo sogno nel cassetto é cambiare il cognome in Baldissoni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.