Roma

Le (ultime) vittorie più belle della Roma a Napoli

La vittoria con il Cluj, in emergenza e in una delle classiche “partite trappola” in cui la Roma è quasi sempre caduta, è andata in archivio evidenziando la crescita mentale della squadra di Paulo Fonseca. Ora per i giallorossi arriva forse la prova di maturità, in casa di un Napoli ferito dagli ultimi ko al San Paolo con Sassuolo e Milan, e per di più a pochi giorni dalla morte di Diego Armando Maradona, che gli azzurri vorranno sicuramente onorare. Ripercorriamo le vittorie più belle, le ultime, della Roma al San Paolo (prossimo stadio Maradona).

25 gennaio 2009: Napoli-Roma 0-3

Stagione 2008-09: era la Roma di Luciano Spalletti che rincorreva la Champions in casa di un Napoli tornato quasi grande dopo il fallimento e la Serie C. Al San Paolo i giallorossi vanno in vantaggio al 18′ del primo tempo con la capocciata di Mexes sulla punizione battuta da Pizarro. Lo 0-2 arriva già al 32′, ancora grazie ad un corner che Juan insaccherà di testa. A chiudere definitivamente la contesa in favore della “Banda” Spalletti fu la bella rete di Vucinic in apertura di ripresa.

18 dicembre 2011: Napoli-Roma 1-4

Stagione 2011-12, 18 dicembre 2011: nel frattempo il Napoli di Mazzarri ha “scavalcato” una Roma più povera di ambizioni, ma col nuovo progetto Luis Enrique già avviato. Al San Paolo i padroni di casa partono con i favori del pronostico, ma i giallorossi sbloccano la gara già al 3′ con una serpentina di Lamela che causa l’autorete di De Sanctis (sì, il nostro dirigente). I partenopei assaltano l’area romanista, ma Osvaldo al 59′ firma il raddoppio. Sembra finita, ma Hamsik prima accorcia le distanze all’82’, poi si divora il gol del pareggio a porta vuota. Risultato? Contropiede letale a 2′ dal termine e gol di Simplicio: 1-3, tutti a casa.

15 ottobre 2016: Napoli-Roma 1-3

Stagione 2016-17 e un inizio da incubo con l’eliminazione ai preliminari Champions ad opera del Porto. La Roma, il 18 ottobre 2016, si presenta al San Paolo contro il Napoli di Maurizio Sarri ancora una volta senza i favori del pronostico. Ma gli azzurri alla ricerca dello scudetto cadono sotto i colpi di Dzeko. Il bosniaco firma il vantaggio a fine primo tempo dopo il vero furto di Salah a Koulibaly, poi si ripete in apertura di ripresa con un colpo di testa. Il gol di Koulibaly che accorcia le distanze sembra l’inizio del comeback, ma ci pensa Salah a chiudere i conti sull’1-3.

3 marzo 2018: Napoli-Roma 1-4

Stagione 2017-18, ancora una volta la Roma (di Eusebio Di Francesco) arriva male alla sfida con il Napoli al San Paolo. E in effetti, il 3 marzo 2018, in vantaggio ci vanno gli azzurri con Insigne al 6′. Sembra già un incubo, ma il pareggio di Ünder è istantaneo un solo minuto dopo. Al 26′ la rimonta è già compiuta con Dzeko, che poi al 73′ si inventa un eurogol che vale l’1-3. Solo sei giri d’orologio e Perotti firma il poker grazie all’assist (da ex) di Mario Rui, con Mertens che poi al 90′ realizza l’inutile gol della bandiera. Questa, speriamo ancora per poche ore, resta l’ultima affermazione della Roma in casa del Napoli.

Appassionato di calcio, quindi di Roma, dal 1987. Giornalista per passione, sin da quando con Paint disegnavo prime pagine con la Roma campione d'Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.