domenico d'alberto

D’Alberto Domenico

Domenico D’Alberto nasce a Budapest (Ungheria) il 1° febbraio 1907. Ungherese ma di origine italiana, D’Alberto inizia a giocare nelle file del Maglod per poi passare in Serie B al Cagliari nel 1931.
La Roma lo acquista, assieme al compagno d’attacco Otello Subinaghi, nel 1935. La coppia offensiva era considerata di riserva ai titolari oriundi Enrique Guaita e Alejandro Scopelli. Ma la fuga degli oriundi, assieme ad Andres Stagnaro, per evitare la chiamata alle armi per la guerra di Etiopia, proietta D’Alberto nella formazione titolare.
Non è una vera prima punta, ma fa quel che può, portando la Roma a sfiorare lo scudetto. Va ancora meglio nel secondo anno, ma i rapporti nello spogliatoio non sono idilliaci. Contro il Milan viene espulso per aver sferrato un pugno a Serantoni, suo compagno di squadra. A fine stagione viene ceduto alla Lucchese dove chiude la carriera da calciatore.

domenico d'alberto
Nome
D’Alberto Domenico
Nazionalità
itaItalia
hunUngheria
Posizione
Attaccante
Squadra di provenienza
Cagliari
Gara di esordio
Roma-Torino 1-0
Data di esordio
22 Settembre 1935
Altezza
165
Peso
63
Campionati
Coppa dell’Europa Centrale, Coppa Italia, Serie A
Stagioni
1935/1936, 1936/1937

Coppa dell’Europa Centrale

StagioneClubGoalsPresenze
1935/1936Roma00
1936/1937Roma14

Coppa Italia

StagioneClubGoalsPresenze
1936/1937Roma11

Serie A

StagioneClubGoalsPresenze
1935/1936Roma416
1936/1937Roma729
Share