Roma

Džeko Edin

Edin Džeko nasce a Sarajevo (Bosnia) il 17 marzo 1986. Con la guerra che semina il terrore in tutta l’ex Jugoslavia, Dzeko si avvicina al calcio all’età di 17 anni nelle file del FC Željezničar, dove viene impiegato come centrocampista. Resta fino al 2005 poi si trasferisce all’Ustì nad Labem. Il Teplice lo acquisterà l’anno seguente e cambia ruolo diventando attaccante. Gli effetti si vedono subito e Felix Magath, allenatore del Wolfsburg, resta ammaliato dalla potenza dell’attaccante tanto da volerlo nel club tedesco. Nella prima parte di stagione Džeko parte a razzo, ma nella seconda il rendimento cala. Nella seconda stagione, insieme a Grafite, compone una delle più prolifiche coppie d’attacco di tutta la Bundesliga, vincendo così il titolo. Firma un rinnovo fino al 2013 con il club tedesco ma nel 2011 irrompe il Manchester City che lo acquista per 35 milioni di euro ed un ingaggio da 8.4 milioni l’anno. La verve realizzativa di Džeko si impone anche nella Premier League ed in Europa: 72 gol in 189 gare tra campionato e coppe.

Il 12 agosto 2015 viene ceduto alla Roma in prestito per 4 milioni di euro con diritto di riscatto in base a determinate condizioni per 11 milioni di euro + 3 di bonus e firma un contratto di 5 anni con un ingaggio da 4.5 milioni di euro.

2015/2016: La sua prima in giallorosso è il 22 agosto 2015 contro l’Hellas Verona, terminata 1-1, gara in cui fornisce l’assist per la rete di Florenzi.
Il primo gol in giallorosso arriva il 30 agosto contro la Juventus. Il 3 ottobre 2015 viene acquistato a titolo definitivo dalla Roma per 11 milioni di euro.
La prima annata in giallorosso non è delle migliori, condita da troppi gare senza incidere e poca lucidità sotto porta. Con l’avvento di Spalletti sulla panchina giallorossa, Dzeko viene spesso inserito a gara in corso, preferendogli il tridente leggero formato da Perotti – El Shaarawy – Salah. Chiude la stagione con 39 presenze e 10 reti.

2016/2017Spalletti crede in lui e gli affida le chiavi dell’attacco. Il risultato è strabiliante: 39 reti in 51 gare, capocannoniere di campionato ed Europa League.

2017/2018: con l’addio di Spalletti e il cambio di modulo optato da Di FrancescoDzeko sacrifica il gol per essere al centro del gioco della squadra. Tuttavia mette a segno 24 reti tra campionato e coppe. Memorabile resta la doppietta al Chelsea. A gennaio 2018 fu in procinto di accasarsi proprio nella formazione allenata da Antonio Conte, ma alla fine è prevalsa la voglia di restare a Roma, trascinando i giallorossi alla semifinale di Champions League.

2018/2019: annata in chiaroscuro come tutta la squadra. Regge il peso dell’attacco da solo, mentre a volte sembra una zavorra per la squadra. Resta a digiuno per quasi un anno nelle partite casalinghe di campionato, segnando spesso in trasferta. Va meglio in Champions League, dove segna sempre in casa.

2019/2020: promesso sposo dell’Inter di Antonio Conte per una lunga finestra di calciomercato, Dzeko decide di restare e rinnova con la Roma fino al 2022. Va subito in rete alla prima contro il Genoa. Per tutta la stagione si sbatte come pochi, dimostrando di essere il perno della squadra, divenendone anche capitano dopo la cessione di Florenzi al Valencia. Si vociferano degli screzi con Fonseca dopo la brutta sconfitta in Europa League contro il Siviglia e a fine stagione sembra davvero vicino l’addio.

2020/2021: il mancato accordo per il passaggio di Milik in giallorosso, blocca la sua cessione alla Juventus. Così Dzeko resta alla Roma. La stagione non è delle migliori e, a gennaio,  a causa di un litigio con l’allenatore Fonseca viene messo fuori rosa, perdendo anche la fascia da capitano. Viene reintegrato qualche settimana dopo ma ormai l’idillio con il mister è finito, così come i gol nel girone di ritorno in campionato. Va meglio in Europa League dove ne mette a segno 6, ma i giallorossi si fermano in semifinale contro il Manchester United.

2021/2022: inizia il ritiro con la Roma, sembra che sia destinato a restare. Quando le voci di mercato si fanno più insistenti, ribadisce che lui pensa solo alla RomaMa la cessione di Lukaku al Chelsea sblocca un intreccio di mercato che porterà Dzeko all’InterAbraham in giallorosso.

Roma
Nome
Džeko Edin
Nazionalità
bihBosnia Erzegovina
Posizione
Attaccante
Squadra di provenienza
Manchester City
Soprannome
Il cigno di Sarajevo, Il diamante bosniaco
Gara di esordio
Hellas Verona - Roma 1-1
Data di esordio
22 agosto 2015
Costo dell'acquisto
15 milioni di € + 3 di bonus
Data di acquisto
12 agosto 2015
Altezza
193
Peso
80
Campionati
Champions League, Coppa Italia, Europa League, Serie A
Stagioni
2015/2016, 2016/2017, 2017/2018, 2018/2019, 2019/2020, 2020/2021

Champions League

StagioneClubGoalsPresenze
2015/2016Roma27
2016/2017Roma02
2017/2018Roma812
2018/2019Roma56

Coppa Italia

StagioneClubGoalsPresenze
2015/2016Roma01
2016/2017Roma24
2017/2018Roma01
2018/2019Roma01
2019/2020Roma00
2020/2021Roma01

Europa League

StagioneClubGoalsPresenze
2016/2017Roma88
2019/2020Roma38
2020/2021Roma610

Serie A

StagioneClubGoalsPresenze
2015/2016Roma831
2016/2017Roma2937
2017/2018Roma1636
2018/2019Roma933
2019/2020Roma1635
2020/2021Roma727
Share