roma

Roma, le maglie Nike più belle dal 2014 ad oggi

Poche ore fa è stata ufficializzata una notizia che ormai era nell’aria da tempo dopo la fine dell’accordo tra la Roma e lo sponsor tecnico Nike. Dopo il famoso swoosh del colosso americano, che campeggiava sulle maglie giallorosse dalla stagione 2014/15, dalla prossima annata arriverà New Balance.

Una bella notizia per i tifosi, visto che il brand di Boston appariva la scelta migliore insieme ad Adidas. Almeno in termini di stile, dato che a quelli economici avrà lavorato senz’altro gente che ha più titolo di chi vi scrive. Ora, in attesa di vedere cosa New Balance avrà in serbo per la Roma, ripercorriamo la partnership con Nike, durata sei anni, con un occhio particolare alle maglie più belle disegnate, appunto, per la squadra più bella del mondo.

2014/15, capolavoro all’esordio con la Roma

L’esordio con la Roma è subito vincente. La maglia home 2014/15, viene ricordata da tutti come una delle più belle disegnate da Nike: tanto semplice quanto elegante la “polo” rossa con maniche arancioni e bottoncini sul colletto.

Sobria anche la maglia away, bianca con una banda diagonale giallorossa che richiama la tradizione, vista l’ispirazione ai modelli indossati dalla Roma negli anni ’60.

2015/16: “vince” la away

Al secondo anno di partnership tra Roma e Nike, la maglia ha fatto storcere il naso a più di qualcuno. Colpa di quel bordeaux scurissimo sulle spalle, oltre al troppo arancione sul (finto) colletto, sul bordo delle maniche e anche sui fianchi.

Molto più bella la maglia away, ancora una volta quasi totalmente bianca, eccetto le maniche con una piccola bordatura giallorossa e i fianchi bordati dalla linea arancione. Bellissima la texture con la mappa di Roma.

2016/17: SPQR

Tre è il numero perfetto, ed è proprio alla terza stagione Nike sforna quella che probabilmente è la maglia più bella disegnata per la Roma, indossata solo nei due derby di campionato giocati in stagione. Completamente rosso scura con i dettagli dorati, come il logo del club giallorosso e il baffo Nike. Tutto impreziosito al centro dalla scritta SPQR (Senatvs PopvlvsQve Romanvs).

Per il resto della stagione la prima maglia ha riprodotto con righe, sfalsate, tono su tono, il Colosseo, monumento simbolo della Capitale.

Molto successo ebbe anche la seconda maglia, semplicissima: color bianco marmo con riga bordeaux sui fianchi, oltre che a giro collo. Ma soprattutto il Lupetto disegnato da Gratton per la Roma negli anni ’80.

2017/18

Al quarto anno di Nike è senz’altro la maglia home la preferita dalla larghissima parte dei tifosi della Roma. Anche stavolta la semplicità si rivela una scelta vincente: rosso acceso e piccolo girocollo arancione, con una piccola linea nera sui fianchi, che verrà ricordata anche per essere l’ultima indossata da Francesco Totti.

2018/19

La scelta di Nike per le maglie della quinta stagione romanista non incontrano chissà quale favore tra il pubblico. Bella l’idea della texture della prima maglia della Roma che richiama la rete metallica indossata dai gladiatori nelle arene.

Più anonima la maglia away, grigia a richiamare il manto del lupo, ma che non ha (giustamente) entusiasmato i tifosi. La terza maglia, gialla, riprende per la seconda volta la mappa di Roma.

2019/20: “Che dio ve furmini”

I fulmini sono il filo conduttore che scandiscono due delle tre maglie disegnate da Nike per la Roma. Sulla divisa home incastonati tra colletto e bordi delle maniche, mentre sulla away ricalcano un po’ la banda diagonale anni ’60.

Ma stavolta è la terza maglia a rubare il cuore dei tifosi della Roma. Blu, con il Lupetto di Gratton e l’acronimo ASR nella texture, e il colletto giallorosso così come i bordi delle maniche. Un chiaro richiamo alla divisa Adidas degli anni ’90, apprezzatissimo da tutti.

2020-21: “Ghiacciolo” mon amour

E veniamo così a questa stagione, l’ultima con Nike, dove il brand uscente ha probabilmente dato il meglio di sé: la home, rossa, è una rivisitazione della maglia ghiacciolo indossata dalla Roma negli anni ’70. Bellissima anche la seconda maglia, che torna in stile polo. Color bianco avorio, colletto rosso scuro bordato di giallo e linea rosso scura sui fianchi.

Insomma, la Nike saluta la Roma con due maglie bellissime. Ora non ci resta che aspettare cosa disegnerà New Balance per la prossima: le maglie create in questi anni per Porto, Celtic e Athletic Bilbao hanno visto il trionfo del classico. E speriamo valga pure per noi.

Appassionato di calcio, quindi di Roma, dal 1987. Giornalista per passione, sin da quando con Paint disegnavo prime pagine con la Roma campione d'Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.