Top e Flop: Roma – Lecce 4-0

Una Roma così mancava da tempo inutile dire che è una boccata d’aria pura anche in vista del ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League.

Una Roma bella e convincente che vince e gioca, finalmente, bene: ieri si sono riviste aggressione, voglia e buone trame come da un bel po’ non succedeva.

TOP

Henrikh Mkhitaryan

L’armeno, finalmente tornato al 100%, è il migliore in campo: ben supportato da Edin Dzeko segna e fa segnare, aiuta il centrocampo ed è sempre pronto a scendere a centrocampo per aiutare la squadra nell’uscita del pallone. Bentornato.

Edin Dzeko

102 e Montella agganciato eppure i gol non dicono tutto dello straordinario campione di Nome Edin Dzeko. Giocatore completo e vero regista offensivo della squadra tutto ciò che succede di pericoloso nasce dalla sua capacità di giocare per se e per gli altri.

Jordan Veretout

I segnali incoraggianti delle ultime partite non erano “falsi”; Jordan sta tornando in una buona forma e si vede; ieri con la doppia funzione di centrocampista e aiuto sulla fascia destra a Bruno Peres è una vera e propria diga.

FLOP

Lorenzo Pellegrini

Gioca solo 45′ in cui fa in tempo a sbagliare un gol facile, un po’ meglio rispetto alle ultime uscite ma non il Pellegrini di cui abbiamo bisogno, può fare molto meglio e molto di più.

Aleksander Kolarov

Sarò impopolare ma il gol del 4 a 0 non cambia il mio giudizio, male in entrambe le fasi svagato in fase difensiva non decisivo in fase offensiva; leader emotivo certamente ma in questo momento le sue prestazioni non sono all’altezza del suo nome.

 

Nato su Vulcano, arrivato sulla Terra, innamorato della Roma. Cerco di analizzarla con Logica e Razionalità. Accetto discussioni solo se frutto di ragionamento. Lunga Vita e Prosperità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *